Relazione 11, XXI viaggio

salvadeforafrica.com / Relazioni / Relazione 11, XXI viaggio

21° Viaggio, dal 15 al 28 Aprile 2012 Per raccontare le avventure di questi nostri viaggi, occorrerebbe scrivere un libro. Nemmeno ci si immagina le mille situazioni in cui ci si ritrova ogni volta. Le cose sono talmente esagerate, che nessuno pensa siano vere. Invece ……………. sono proprio vere. Anzi, forse la realtà, è ancora […]

Category: Relazioni by admin 8 febbraio 2013, 16:21

21° Viaggio, dal 15 al 28 Aprile 2012

Per raccontare le avventure di questi nostri viaggi, occorrerebbe scrivere un libro.

Nemmeno ci si immagina le mille situazioni in cui ci si ritrova ogni volta.

Le cose sono talmente esagerate, che nessuno pensa siano vere.

Invece ……………. sono proprio vere.

Anzi, forse la realtà, è ancora più cruda di come noi possiamo descrivere i fatti.

Se pensiamo alla moltitudine di gente, che staziona giornate, a volte notti intere, fuori dalla porta della nostra abitazione nel tentativo di ricevere qualche cosa, ci si può rendere conto di come può essere la vita in quei luoghi.

Gente che non ha un soldo, che soffre la fame, ammalati di ogni tipo, handicappati, storpi, gente che non ha un lavoro, una casa, un riparo.

Noi siamo la goccia nel mare dei bisogni.

Ma a volte, anche la goccia basta a sanare una situazione.

 

Il bambino con i piedi storti ora cammina, la ragazza con la cancrena all’osso è all’ospedale in cura, il ragazzo che strisciava a terra, ora cammina con le stampelle, la mamma senza cibo per i suoi tre bambini ora può contare su di noi.

La vedova con sei figli è in attesa della casa in costruzione.

Il cieco avrà un gabinetto e la doccia in casa.

Gli ottanta anziani del villaggio hanno avuto un poco di riso e olio.

Abbiamo distribuito vestiario, quaderni agli scolari e cibo ai più bisognosi, ed a qualcuno più povero, assicurato un piccolo aiuto mensile.

Nell’anno, millecinquecentosette persone sono state visitate dai nostri medici e milleventisette hanno ricevuto farmaci. Quattrocentottanta persone sono state portate all’ospedale.

 

Coraggio gente, il nostro gruppo ha lasciato il segno. La goccia è piccola ma non tanto piccola da essere ignorata.

Su un libretto di memorie, scritto da mia madre, guarda a caso, proprio ieri leggevo : …… la tua felicità è nel bene che fai, nella gioia che diffondi, nelle lacrime che asciughi nel sorriso che fai fiorire.

Con questo spirito andremo in Togo anche l’anno prossimo

 

Luigi e tutto il gruppo  Salvadè for Africa

badge

Salvade' for Africa

La poverta' vista in faccia

My Profile Pic

Avete mai visto una ragazza nuda, farsi il bagno dopo la pioggia in una pozzanghera della strada? Avete mai visto un padre di famiglia catturare due topi e portarseli a casa pensando di sfamare i suoi figli? [...]

READ MORE




Improve Your Life, Go The myEASY Way™